UN PASSO IMPORTANTE NEI PERCORSI DI INTEGRAZIONE SUL TERRITORIO E DI RAFFORZAMENTO DELL’AUTONOMIA: LA PATENTE DI GUIDA

In questi mesi due dei ragazzi accolti in famiglia all’interno del progetto Vesta si stanno impegnando nello studio della patente di guida.

Si tratta di un grande passo che, anche simbolicamente, segna un momento di svolta nei percorsi di accoglienza di quei ragazzi da poco maggiorenni o molto prossimi alla maggiore età, che stanno diventando giovani adulti.

Oltre all’emozione che suscita questa sfida in ogni adolescente, nell’ambito dei progetti di accoglienza dei minori stranieri non accompagnati, riuscire ad ottenere la patente di guida, significa essere arrivati ad un punto molto avanzato del proprio percorso ed aver già raggiunto importanti risultati: un ottimo livello di conoscenza della lingua italiana e capacità  di apprendimento di linguaggio specifico come “pertinenza autostradale”, “rimozione coatta” o “coefficiente di aderenza”  per poter superare il test teorico, aver terminato la formazione ed iniziato un percorso di inserimento lavorativo che permetterà di compartecipare alla spesa, una elevata maturità che portano il progetto a valutare positivamente questa possibilità.

Per questa ragione ci teniamo a fare un grande in bocca al lupo a Mamadou per aver deciso di impegnarsi in questa nuova sfida e congratularci con Amadou che ha da poco superato l’esame di teoria e che proprio oggi inizia a sperimentarsi nelle guide!