"Intrecci di storie" Guarda i video

Dalla parte di chi apre le porte

Tutte le opportunità per contribuire alla tutela, accoglienza e integrazione di minori stranieri non accompagnati e giovani rifugiati delle nostre città.

banner supporto affido

Formazione e supporto all’affido di minori stranieri non accompagnati

L’affido è una opportunità concreta di accogliere temporaneamente nella propria casa un ragazzo o una ragazza migrante per rispondere, assieme al sistema dei servizi, ai bisogni di crescita, di cura, di affetto.

Come partecipare

Candidati

Vuoi partecipare a un progetto di Accoglienza in famiglia o di vicinanza solidale per minori stranieri non accompagnati e giovani rifugiati? Seleziona il tuo Comune e scopri di più. Il nostro Staff è a disposizione per rispondere alle tue domande.

  • Sei di Bologna?

    Vivi in un Comune della Città Metropolitana? Candidati per avere maggiori informazioni su Accoglienza in famiglia Vesta, Affiancamento familiare, Affido e Tutela Volontaria di minori stranieri non accompagnati.

    Candidati
  • Sei di Ferrara?

    Vivi in un Comune del territorio ferrarese? Candidati per avere maggiori informazioni su Accoglienza in famiglia, Affiancamento familiare e Tutela Volontaria di minori stranieri non accompagnati.

    Candidati
  • Sei di altre città?

    Vuoi partecipare? Contattaci per avere maggiori informazioni sulle forme di vicinanza solidale attive sul territorio nazionale.

    Contattaci

Notizie

Domande frequenti

Come famiglia affiancante quanto tempo devo dedicare a questo progetto?

Non è richiesto un tempo specifico, l’affiancante può pianificare attività e momenti di incontro in base al proprio tempo libero, l’importante è mantenere una certa regolarità nel tempo.

Terminato il periodo previsto, posso ripetere l’esperienza con un altro ospite?

Sì, terminato il periodo, lo staff di Vesta e l’ospitante, valuteranno congiuntamente se accogliere un nuovo ospite.

Chi è il rifugiato?

Il rifugiato è colui “che temendo a ragione di essere perseguitato per motivi di razza, religione, nazionalità, appartenenza ad un determinato gruppo sociale o per le sue opinioni politiche, si trova fuori del Paese di cui è cittadino e non può o non vuole, a causa di questo timore, avvalersi della protezione di questo Paese; oppure che, non avendo cittadinanza e trovandosi fuori del Paese in cui aveva residenza abituale a seguito di tali avvenimenti, non può o non vuole tornarvi per il timore di cui sopra” [Articolo 1A della Convenzione di Ginevra del 1951 relativa allo status dei rifugiati].