Dalla parte di chi apre le porte

Tutte le opportunità per contribuire alla tutela, accoglienza e integrazione di minori stranieri non accompagnati e giovani rifugiati delle nostre città.

Candidati

Vuoi partecipare a un progetto di Accoglienza in famiglia o di vicinanza solidale per minori stranieri non accompagnati e giovani rifugiati? Seleziona il tuo Comune e scopri di più. Il nostro Staff è a disposizione per rispondere alle tue domande.

  • Sei di Bologna?

    Vivi in un Comune della Città Metropolitana? Candidati per avere maggiori informazioni su Accoglienza in famiglia Vesta, Affiancamento familiare, Affido e Tutela Volontaria di minori stranieri non accompagnati.

    Candidati
  • Sei di Ferrara?

    Vivi in un Comune del territorio ferrarese? Candidati per avere maggiori informazioni su Accoglienza in famiglia, Affiancamento familiare e Tutela Volontaria di minori stranieri non accompagnati.

    Candidati
  • Sei di altre città?

    Vuoi partecipare? Contattaci per avere maggiori informazioni sulle forme di vicinanza solidale attive sul territorio nazionale.

    Contattaci

Notizie

Domande frequenti

Chi è il rifugiato?

Il rifugiato è colui “che temendo a ragione di essere perseguitato per motivi di razza, religione, nazionalità, appartenenza ad un determinato gruppo sociale o per le sue opinioni politiche, si trova fuori del Paese di cui è cittadino e non può o non vuole, a causa di questo timore, avvalersi della protezione di questo Paese; oppure che, non avendo cittadinanza e trovandosi fuori del Paese in cui aveva residenza abituale a seguito di tali avvenimenti, non può o non vuole tornarvi per il timore di cui sopra” [Articolo 1A della Convenzione di Ginevra del 1951 relativa allo status dei rifugiati].

Posso ospitare più rifugiati?

Sì, se le dimensioni della casa sono adeguate, si può valutare l’accoglienza di massimo due persone.

Posso invitare un minore straniero non accompagnato a casa mia?

Sì, è possibile invitare uno o più minori nella propria abitazione, ad esempio per un pranzo domenicale. Sarà sufficiente comunicarlo all’operatore di struttura per verificare eventuali altri impegni già calendarizzati in precedenza.